La Biblioteca dell' Area di Ricerca di Potenza è una biblioteca pubblica del CNR.
Il portale è uno strumento a supporto delle attività dei ricercatori, dei docenti, dei direttori degli Istituti che operano presso il CNR - Area di Ricerca di Potenza e fornisce informazioni bibliografiche anche ad utenti esterni. Dotata di collezioni scientifiche nelle tematiche ambientali dei materiali e dei beni culturali, consente la consultazione a scaffale aperto e rende accessibili le risorse elettroniche ai soli utenti interni.

Informazioni

Cosa significa ISSN?

L'ISSN è l'acronimo di "International Standard Serial Number", o Numero internazionale normalizzato delle pubblicazioni in serie.

Come posso ottenere un codice ISSN per la mia pubblicazione?

Per prima cosa ci si dovrebbe accertare che si tratti di una pubblicazione in serie. E' opportuno pertanto contattare il Centro nazionale ISSN o, qualora non esista, il Centro internazionale ISSN . Il Centro internazionale va contattato anche nel caso in cui la pubblicazione sia edita da un organismo internazionale; in tal caso si dovranno fornire, compilando un formulario, le informazioni bibliografiche relative alla pubblicazione.

Cos'è una pubblicazione in serie?

Secondo la precisa definizione, basata sulla norma ISO 3297 ,che permette anche di definire l'esatto campo di applicazione dell'ISSN, pubblicazione in serie è una "Pubblicazione registrata su qualsiasi supporto, edita in parti successive, generalmente dotata di designazione numerica o cronologica, che si intende pubblicare senza limite di tempo". Questa definizione esclude tutte le opere destinate a essere pubblicate in un numero definito di parti e con durata temporale prederminata. L'ISSN si applica alla totalità delle pubblicazioni in serie, siano esse passate, presenti o che saranno pubblicate in un prevedibile futuro. Le pubblicazioni in serie includono periodici, quotidiani, pubblicazioni con cadenza annuale (quali i rapporti, gli annuari, i repertori), riviste, collane, serie monografiche, memorie, relazioni, atti, di società.

Si può attribuire l'ISSN a pubblicazioni elettroniche?

Sì, l'ISSN viene attribuito anche alle pubblicazioni elettroniche. Un ISSN può essere attribuito a ogni pubblicazione in serie qualunque sia il suo supporto (CD-ROM, supporto magnetico, pubblicazione in linea DVD, DVX,). Il criterio fondamentale che definisce una pubblicazione in serie è quello che le parti che la compongono vengano pubblicate in successione, sotto lo stesso titolo, per un periodo di tempo non limitato a priori.

Quando occorre cambiare un ISSN?

Viene assegnato un nuovo ISSN quando viene modificato il titolo della pubblicazione. Non sono prese in considerazione altre modifiche riguardanti la pubblicazione quali cambiamento di editore, di luogo di pubblicazione, di periodicità, di politica editoriale, etc. Tuttavia, nei casi di fusione con altri titoli, di supplementi, di altre edizioni, etc. occorre consultare il Centro nazionale ISSN che decide se sia necessario attribuire nuovi codici ISSN. L'assegnazione di un nuovo ISSN, in caso di cambio di titolo, deriva dal principio sul quale è basato il sistema ISSN e cioè sull'unicità di ciascuno degli elementi che compongono l'insieme ISSN/titolo chiave. Infatti, qualora un medesimo ISSN corrispondesse a titoli diversi, non solo si causerebbero ambiguità ed equivoci ma verrebbe anche negato il principio della corrispondenza univoca ISSN/titolo chiave.

Ha qualche significato l'ISSN?

A differenza dell' ISBN (per i libri), l'ISSN è solo un numero di identificazione. I numeri ISSN sono assegnati in modo progressivo dai Centri nazionali ISSN .

E' possibile ottenere un numero ISSN prima della pubblicazione del primo numero di una nuova pubblicazione in serie?

Sì, ed è il caso dell'assegnazione a una pre-pubblicazione. L'editore dovrà comunque fornire, unitamente alla richiesta di ISSN, tutte le informazioni possibili e successivamente dovrà inviare al Centro ISSN competente un esemplare del primo numero pubblicato o una copia della copertina, della pagina del titolo e della pagina editoriale.

E' possibile ottenere un ISSN per via elettronica (tramite posta elettronica, web...)?

Si; l'editore, comunque, dovrà ovviamente accertarsi che il suo Centro nazionale ISSN sia dotato di posta elettronica o di sito web. Le richieste indirizzate al Centro internazionale (tramite posta elettronica o apposito formulario sul suo sito web) verranno altresì inviate, se occorre, al relativo Centro nazionale tramite, posta elettronica o posta ordinaria.

Esiste una lista di tutti gli ISSN assegnati?

Sì, tutti gli ISSN assegnati attraverso la rete ISSN vengono registrati, unitamente alle relative informazioni bibliografiche, nel Registro ISSN, la base di dati gestita dal Centro internazionale ISSN. Tale base di dati è consultabile, alle condizioni commerciali previste dalla Rete internazionale, al sito:

http://portal.issn.org/cgi-bin/gw/chameleon

Qual è la differenza fra ISSN e ISBN?

Gli ISSN sono attribuiti alle pubblicazioni in serie; gli ISBN sono attribuiti alle monografie.

Un ISSN può essere attribuito ad un insieme di monografie quando queste siano organizzate in collana; in questo caso in aggiunta all'ISSN identificante il titolo della collana sarà attribuito a ciascun volume ad essa appartenente un codice ISBN. L'ISBN e l'ISSN sono gestiti in modo diverso. Infatti, mentre a ciascun editore viene assegnato un determinato codice ISBN che lo identifica unitamente ad un insieme di numeri ISBN che lo stesso editore provvederà poi ad attribuire ai propri libri, i numeri ISSN sono attribuiti dai Centri nazionali dell'ISSN coordinati nell'ambito della Rete. Ogni pubblicazione in serie, infatti, deve essere identificata senza ambiguità rispetto ad altre eventuali pubblicazioni aventi titoli simili od addirittura identici.

E' possibile usare l'ISSN per creare un codice a barre ?

Sì, l'ISSN viene utilizzato come codice di identificazione da inserire nell'EAN 13, la principale simbologia di codici a barre usata a livello mondiale.
Il Centro ISSN non ha competenza nell'elaborazione dei codici a barre. Per informazioni sulla predisposizione dei codici a barre rivolgersi all'organismo internazionale GS1 che li gestisce, www.gs1.org

A che cosa serve l'ISSN?

L'ISSN non è "un altro numero amministrativo". Per una pubblicazione in serie l'ISSN è un elemento fondamentale tanto quanto il titolo. Come codice di identificazione numerico standardizzato, l'ISSN trova applicazione nelle procedure automatizzate destinate ad aggiornare e relazionare archivi nonché nel recupero e trasmissione di dati. Come codice leggibile ad occhio nudo, consente a studenti, ricercatori, specialisti dell'informazione e bibliotecari di riferirsi in maniera precisa ad una determinata pubblicazione in serie. Nelle biblioteche l'ISSN è usato per identificare il titolo di un periodico, per fare ordini, verificare gli arrivi e chiedere i fascicoli mancanti, per il prestito interbibliotecario, per i cataloghi collettivi, etc. L'ISSN, pertanto, è uno strumento fondamentale per un'efficiente gestione della acquisizione e fornitura dei documenti. Inoltre l'ISSN è anche uno strumento di comunicazione tra editori e distributori utile e economico, poiché rende i sistemi di distribuzione commerciale più rapidi ed efficienti, grazie soprattutto all'utilizzazione dei codici a barre e allo scambio di dati elettronici ( Electronic Data Interchange , EDI).

E' necessario l'ISSN per il fascicolo di una pubblicazione?

No, l'ISSN identifica la pubblicazione nella sua totalità; esso viene cambiato solo nel caso in cui vi sia un mutamento nel titolo della pubblicazione in serie.

Dove e come viene stampato l'ISSN?

Nelle pubblicazioni in serie a stampa l'ISSN compare preferibilmente nell'angolo superiore destro della copertina. Il numero deve essere sempre preceduto dalla sigla ISSN. Altre corrette collocazioni sono: la pagina editoriale, la pagina del copyright, e le note editoriali. Se la pubblicazione in serie è registrata su supporto non cartaceo, l'ISSN comparirà possibilmente su una fonte interna quale ad es. la schermata del titolo o l'home page. Altre collocazioni consigliate per questi formati sono le fonti esterne quali le intestazioni delle microfiches; le etichette delle cassette o dei dischi, etc.

L'ISSN è obbligatorio?

In alcuni Paesi tutte le pubblicazioni in serie sottoposte a deposito legale devono essere dotate di ISSN e gli editori devono assicurare che esso venga stampato su ogni fascicolo.

Vengono assegnati diversi numeri ISSN per le diverse versioni di una pubblicazione (a stampa, in linea, su supporto magnetico, su CD-ROM, su microfiche..)?

Sì, la registrazione su più supporti determina l'assegnazione di più ISSN, uno per ciascun supporto, anche se il titolo resta invariato. Solo le riproduzioni effettuate allo scopo di sostituire la pubblicazione originale conservano l'ISSN della pubblicazione originale.

Un titolo che abbia avuto l'ISSN è protetto da copyright?

No, più pubblicazioni in serie possono avere dei titoli simili o identici. Tuttavia, in diversi Paesi, l'ISSN viene usato dagli enti preposti al coordinamento dei diritti di riproduzione per gestire la copertura dei diritti di autore degli articoli pubblicati all'interno della pubblicazioni in serie.

L'ISSN garantisce la qualità delle pubblicazioni in serie?

Quando una pubblicazione in serie (a stampa, online, o su altro supporto fisico; di qualsiasi livello o ambito disciplinare) viene identificata da un codice ISSN significa che è una pubblicazione rispondente ai requisiti di attribuzione del sistema ISSN, ed è quindi identificabile come 'seriale' (pubblicazione in serie). L'ISSN non fornisce nessun tipo di garanzia relativamente al contenuto del seriale, né alcuna valutazione in merito ad esso. Si noti che il codice ISSN può essere assegnato anche precedentemente all'uscita del primo numero del seriale (preassegnazione).


Altro in questa categoria: Richiesta codice »